Press "Enter" to skip to content

Il Dollaro Neozelandese Scende in Basso Sulla Guida al Rialzo Dovish RBNZ

admin 0

Con la Reserve Bank of New Zealand (RBNZ) che indica che potrebbe essere necessario aumentare i tassi di interesse in aprile, il dollaro neozelandese è sceso per raggiungere il minimo di sei anni. La debolezza del dollaro neozelandese viene vista come positiva per l’economia globale in quanto rappresenta un segnale per gli investitori che il rischio associato agli investimenti nel dollaro neozelandese sta diminuendo.

Sembra che il dollaro USA e il dollaro neozelandese stiano diventando due diverse valute che stanno fornendo una quantità crescente di informazioni agli operatori nei mercati dei cambi. Questo potrebbe essere un buon segno per l’economia globale e che questo tipo di sviluppo sarà positivo per le economie coinvolte.

In termini di dollaro neozelandese, la debolezza della valuta è correlata all’orientamento prospettico della RBNZ secondo cui potrebbe essere necessario aumentare i tassi di interesse ad aprile. Poiché lo scenario attuale non indica che esiste una grave crisi finanziaria che potrebbe causare la Nuova Zelanda a inadempiere ai propri obblighi nei confronti dei cittadini, questo commento della RBNZ non costituisce un problema.

Mentre questa dichiarazione orientativa diretta della RBNZ viene vista negativamente, potrebbe essere il catalizzatore che crea alcune fluttuazioni a breve termine nel dollaro neozelandese. Tuttavia, il vero rischio risiede nelle implicazioni che i commenti fanno sul valore del dollaro neozelandese, che molti ritengono sopravvalutati.

La forza del dollaro neozelandese è dovuta ai bassi livelli di domanda per la valuta guidata dalla forte concorrenza del dollaro neozelandese con il dollaro australiano e altre valute. Il deprezzamento del dollaro australiano crea una maggiore opportunità di deprezzamento per il dollaro neozelandese, perché il governo del paese ha dichiarato sopravvalutata la coppia AUD / NZD, il che significa che la valuta deve deprezzarsi.

Il fatto che il governo della Nuova Zelanda ritenga che il dollaro australiano sia sopravvalutato può essere considerato positivo per l’economia del paese. Il dollaro neozelandese ha perso circa il venti percento del suo valore dall’inizio del 2020 e ciò sta creando un’opportunità per gli investitori e gli operatori economici di trarre vantaggio dalla situazione e trarre profitto dalla situazione vendendo i loro dollari neozelandesi.

Tuttavia, un indebolimento del dollaro neozelandese non è considerato positivo per l’economia mondiale perché il paese deve abbassare i tassi di interesse per ridurre i rischi associati al suo governo. Un aumento dei tassi di interesse può creare problemi all’economia della Nuova Zelanda e questo può causare ulteriori tensioni nella regione e esercitare pressioni sul dollaro australiano.

È chiaro che la Nuova Zelanda ha un grosso problema con la politica economica che attua e questo è stato causato dalla mancanza di riforme economiche. Questi problemi stanno causando il rafforzamento del dollaro neozelandese e lo rendono un mercato attraente per investitori e operatori.

Questa è una buona indicazione del fatto che gli aumenti dei tassi di interesse da parte della Reserve Bank della Nuova Zelanda avranno un impatto negativo minimo sull’economia. Il dollaro neozelandese è in aumento a causa del più forte contesto commerciale creato dalla RBNZ, che ha creato un mercato favorevole per la valuta e sta avendo un impatto sull’economia generale della Nuova Zelanda.

La forte crescita dell’economia della Nuova Zelanda è in gran parte dovuta all’uso del dollaro USA nel commercio internazionale ed è stata collegata alla debolezza del dollaro neozelandese rispetto al dollaro australiano. Anche se c’è un calo nel dollaro neozelandese, questo è ancora un indicatore positivo per il paese e può portare a un ulteriore apprezzamento della valuta poiché il dollaro debole rende l’economia locale più forte.

Ci sono altri paesi che hanno problemi con le loro politiche monetarie e questo sta causando il declino delle loro valute, che ha anche un ruolo nell’aumento del dollaro neozelandese. Mentre esiste la possibilità che la valuta possa scendere di nuovo in futuro, la forza del dollaro neozelandese significa che non c’è motivo di preoccuparsene in questo momento.

Poiché la Reserve Bank della Nuova Zelanda è fiduciosa che il Dollaro australiano sia sopravvalutato, è un segnale positivo per l’economia della Nuova Zelanda e un potenziale motivo per apprezzare la valuta. Sebbene non vi sia alcuna garanzia che il dollaro neozelandese continuerà a rafforzarsi, la banca centrale ha già segnalato che in aprile dovrà alzare i tassi di interesse, il che aumenterà sicuramente il dollaro neozelandese.

Comments are closed.