Press "Enter" to skip to content

Previsioni ottimistiche per il dollaro australiano per il primo trimestre del 2021 in quanto la RBA rifiuta la negativa

admin 0

Il dollaro australiano è attualmente in leggera ripresa dopo la recente crisi finanziaria ed economica globale. Molti commercianti si aspettavano che il dollaro australiano si indebolisse dopo il rilascio della seconda metà del bilancio federale a giugno. Ciò non è avvenuto, poiché l’economia australiana ha mostrato continui segnali di forza e la fiducia dei consumatori ha continuato a rafforzarsi. Di conseguenza, il dollaro australiano si è rafforzato rispetto alle principali valute.

Come pubblicato dalla Reserve Bank of Australia, il dollaro australiano ha scambiato fortemente contro il dollaro degli Stati Uniti e l’euro nelle ultime due settimane. Contro l’USD, il dollaro australiano è sceso a un nuovo minimo rispetto alle valute delle principali economie internazionali, tra cui il dollaro degli Stati Uniti, il franco svizzero, il dollaro canadese, lo yen giapponese e l’euro. Tuttavia, il dollaro australiano è più forte rispetto alla maggior parte delle principali valute asiatiche (ad eccezione dello yuan cinese) nel medio termine. Per il momento, il dollaro australiano è scambiato più forte rispetto alla maggior parte delle principali valute dopo un periodo di forza durante il quale il dollaro australiano era più debole rispetto alle principali valute. Sulla base di questi e altri indicatori, il dollaro australiano prevede attualmente una forte crescita nei prossimi due anni e questo articolo si concentrerà sulle prospettive per il dollaro australiano nei prossimi due mesi.

Per valutare l’accuratezza delle previsioni del dollaro australiano 1Q 2020, è necessario capire cosa viene trattato qui. La forza valutaria del dollaro australiano è solitamente rappresentata da un aumento della sua volatilità rispetto alle principali valute. I fattori che influenzano la volatilità del dollaro australiano rispetto alle principali valute sono i seguenti: le condizioni politiche ed economiche nel mondo e la direzione in cui stanno andando. Queste condizioni possono essere facilmente identificate su base giornaliera osservando il prezzo di negoziazione del dollaro australiano rispetto alle principali valute durante la giornata di negoziazione.

Come accennato in precedenza, le condizioni politiche ed economiche delle principali economie del mondo sono indicatori molto importanti della loro forza e debolezza. La situazione politica del paese dell’Australia comprende due principali partiti politici, il partito laburista e il partito liberale. Il partito laburista ha governato l’Australia negli ultimi 12 anni e ora deve affrontare la sfida di formare un governo nelle sue elezioni nazionali. L’attuale Primo Ministro, Julia Gillard, è ora popolarmente conosciuta come “Julia” la regina del carbone “. L’attuale economia dell’Australia, che si è ripresa lentamente negli ultimi due anni, sebbene leggermente in ritardo rispetto a Regno Unito, Singapore e Si prevede che la Nuova Zelanda in termini di ripresa registrerà una crescita sostenuta e sostenuta nei prossimi 2-4 anni Nel breve termine, il dollaro australiano dovrebbe rimanere debole rispetto alle principali valute nel medio termine.

Questo è pubblicato dalla banca centrale dell’Australia (CBAA), che è un’organizzazione di banche, istituzioni finanziarie, compagnie di assicurazione e altre organizzazioni finanziarie della nazione. Nella previsione del dollaro australiano 1Q 2020, la banca centrale prevede che l’inflazione aumenterà al di sopra del tasso di inflazione nel periodo compreso tra uno e due anni dalla fine del prossimo anno finanziario, chiamato scenario di base. In questa previsione, la CBAA prevede che il tasso di interesse centrale rimarrà al di sopra dell’attuale tasso di interesse pubblicato. Si prevede che l’aumento del dollaro australiano rispetto al dollaro statunitense farà sì che il dollaro australiano segua in modo significativo rispetto al dollaro statunitense nei prossimi anni. Durante questo periodo, il dollaro australiano diventerà sempre più simile all’euro o allo yen giapponese.

Secondo le previsioni, il dollaro australiano dovrebbe perdere forza rispetto al dollaro statunitense nei prossimi mesi, il che potrebbe comportare un indebolimento del dollaro australiano rispetto al tasso di interesse pubblicato nella Banca centrale australiana. Nella previsione del dollaro australiano 1Q 2020, la banca centrale prevede che il tasso di disoccupazione aumenterà al di sopra del livello previsto di circa il 5,5% nel corso del prossimo anno. Tuttavia, la situazione occupazionale in Australia rimarrà positiva nel medio termine, poiché vi sono molti disoccupati nel paese. L’aumento della disoccupazione, tuttavia, inizierà a erodere la crescita dell’economia, provocando un rallentamento del tasso di crescita del prodotto interno lordo (PIL).

Le previsioni del dollaro australiano 1Q 2020 suggeriscono che l’economia australiana continuerà a espandersi moderatamente nei prossimi due anni, con l’aumento della spesa dei consumatori e l’aumento delle entrate fiscali del governo. Si stima che la crescita della spesa dei consumatori raggiungerà circa il 3% nell’anno che termina a giugno 2020, e il tasso di crescita del prodotto interno lordo (PIL) aumenterà leggermente al 3% nell’anno che termina a dicembre 2020. Goldman Sachs, tuttavia, minimizza l’importanza del industria mineraria, rilasciando

Comments are closed.