Press "Enter" to skip to content

Previsioni settimanali in dollari USA: settimana spiacevole in vista dell’arrivo dello stimolo

admin 0

La proposta di legge di bilancio ha suscitato una sgradita sorpresa per l’economia degli Stati Uniti: l’introduzione della primissima previsione settimanale del dollaro USA: settimana spiacevole in vista dell’arrivo dello stimolo. Oltre alle nostre previsioni settimanali, prevediamo anche le prossime previsioni a 7 giorni.

È importante ricordare che le proiezioni economiche sono quasi sempre basate sui parametri che incidono sia sul potere d’acquisto sia sull’inflazione nella valuta su cui si basa la proiezione. Le nostre previsioni settimanali e sui 7 giorni in dollari USA: settimana spiacevole in vista dell’arrivo dello stimolo non fanno eccezione.

Al momento, vediamo che gli unici ampi indicatori economici che sono inclusi nelle previsioni settimanali del dollaro USA: settimana spiacevole in vista dell’arrivo dello stimolo sono quelli legati alla disoccupazione. Vediamo che ci stiamo avvicinando a una recessione, con il tasso di disoccupazione ai massimi livelli di sempre. Nel frattempo, anche l’indice dei prezzi al consumo sta registrando un sostanziale aumento.

L’inflazione, d’altra parte, continua a essere ai minimi storici, con l’indice che si muove a malapena negli ultimi tre mesi. Vediamo che questo è abbastanza insolito per il periodo trascorso dalla fine della Grande Depressione nel 1934. Tuttavia, dovremmo anche notare che ciò non significa che l’inflazione sia inesistente; al contrario, i recenti prezzi bassi sono motivo di preoccupazione in alcune aree.

A tal fine, è anche importante sottolineare che, sebbene la Fed non stia preparando la strada per un altro ciclo di allentamento quantitativo, una buona notizia da Washington consente a una notevole quantità di liquidità di fluire sul mercato e aumentare il settore dell’edilizia abitativa, come è successo negli ultimi due anni. Tuttavia, è troppo presto per dire se ciò avrà ripercussioni positive sul mercato immobiliare, poiché alcuni esperti prevedono che la situazione rimarrà inalterata.

Le nostre previsioni settimanali sul dollaro USA: una settimana spiacevole in vista dell’arrivo dello stimolo prevede una riduzione delle vendite al dettaglio, che vede come conseguenza della riduzione della spesa dovuta alla recessione. Nonostante questa sia la previsione più prudente della crescita del PIL, vediamo che ciò potrebbe essere ancora vantaggioso per il mercato immobiliare e contribuire a stabilizzare il mercato.

In effetti, secondo le nostre previsioni, questo è il momento migliore per acquistare proprietà, poiché la fiducia dei consumatori dovrebbe migliorare, grazie al programma di soccorso offerto dal governo. Nel frattempo, c’è ancora meno motivo di preoccuparsi dell’inflazione, poiché anche se stiamo andando verso la recessione, l’inflazione dei prezzi al consumo è già ai minimi storici.

Ancora più importante, vediamo che siamo ancora nel mezzo del più forte boom immobiliare mai visto nella storia degli Stati Uniti e che l’indice dei prezzi al consumo dovrebbe rimanere piuttosto basso per qualche altro mese. Questo perché la bolla immobiliare non è ancora completamente gonfiata, quindi l’inflazione sarà probabilmente contenuta in una certa misura.

Le nostre previsioni settimanali sul dollaro USA: settimana spiacevole in vista dell’arrivo dello stimolo vede i tassi di interesse rimanere relativamente alti per lungo tempo, sebbene non prevediamo un aumento significativo dei tassi di interesse in tempi brevi. Tuttavia, vediamo che gli alti livelli di occupazione associati a bassi tassi di interesse sono la combinazione perfetta per una sana ripresa economica, che dovrebbe continuare.

Prevediamo inoltre che il debito pubblico pubblico continuerà a crescere, anche se forse a un ritmo più lento di prima. Prevediamo inoltre che anche la bolla immobiliare scoppierà a un certo punto, provocando una vasta gamma di conseguenze negative per l’economia.

Vediamo che, anche se ci sono poche ragioni per aspettarsi che il dollaro USA cada in modo significativo nei prossimi mesi, continuiamo a osservare le indicazioni che le autorità intendono utilizzare la politica fiscale per favorire la ripresa. Questo è forse il motivo principale per cui l’indice USD / CAD di Standard & Poor è ancora vicino al picco storico di un mese.

Dopo la brutta giornata che abbiamo avuto il 30 gennaio, le cose sembrano un po ‘più luminose per l’economia degli Stati Uniti, ma siamo ancora cauti e non prevediamo che nulla cambi fino a quando le autorità non faranno effettivamente qualcosa per risolvere il problema. e vale anche la pena ricordare che la Federal Reserve e il Segretario del Tesoro continuano a fare colpo sul Congresso per completare la loro risposta all’economia.

Comments are closed.