Press "Enter" to skip to content

Prezzo EUR / USD: Rally a rischio dopo lo shock dei dati PMI dell’Eurozona

admin 0

Dopo che la Banca centrale europea (BCE) ha annunciato che avrebbero alzato i tassi di interesse per la prima volta in oltre un decennio, il prezzo dell’Euro / USD ha raggiunto il picco e il calo drammatico. Quindi cosa stava succedendo?

Si trattava di una strategia di “salvataggio” a basso rendimento, che avrebbe consentito alle banche di prendere in prestito denaro a tassi di interesse più elevati e prestarlo a tassi più bassi. Questa mossa renderà le banche più redditizie perché non dovranno raccogliere capitale azionario per espandere la quantità di credito che forniscono ai loro clienti. Invece, le banche saranno in grado di concedere più prestiti abbassando i loro tassi di prestito a livelli interessanti.

Per un breve periodo di tempo, il prezzo Euro / USD è aumentato in quanto le banche sono state in grado di trarre vantaggio da questo ambiente a basso tasso di interesse. Tuttavia, si è rapidamente invertito e precipitato a causa della delusione degli investitori e del debole stato dell’euro. Man mano che l’euro si rafforza, anche il prezzo euro / USD si rafforzerà.

Il programma di salvataggio a basso rendimento non è a lungo termine e la BCE ha indicato che non proseguirà il programma per il prossimo futuro. La BCE ritiene che se il programma fosse per lunghi periodi di tempo, sarebbe estremamente difficile rimuovere le grandi quantità di surplus di liquidità che le banche avrebbero. Di conseguenza, il settore bancario dovrebbe ridursi ulteriormente nel prossimo futuro.

La debolezza dell’euro è stata anche colpita dalla crisi del debito instabile nella zona euro. Gli istituti finanziari non sono in grado di ottenere finanziamenti dalle banche e da altri grandi istituti finanziari nella zona euro perché hanno prestato denaro a banche europee a tassi di interesse più elevati del normale. Nel caso in cui queste banche falliscano sui loro prestiti, gli investitori subirebbero le maggiori perdite.

Il rallentamento economico nell’Eurozona ha anche portato molti paesi a ridurre il loro commercio con il resto del mondo. A sua volta, l’euro si è deprezzato rispetto al dollaro USA. Ciò rende l’euro più costoso per gli importatori e lo fa apprezzare in termini di valore rispetto al dollaro USA.

Alcuni analisti affermano che l’euro potrebbe perdere parte del suo valore rispetto al dollaro USA. Durante questi periodi volatili, l’euro potrebbe aumentare di valore. Tuttavia, si prevede che la debolezza valutaria avrà vita breve mentre le economie europee si stabilizzano.

Inoltre, l’incertezza politica in Europa ha portato a molte speculazioni sul fatto che l’euro potrebbe diminuire di valore. Molti governi europei sono profondamente divisi e alcuni possono optare per aumentare le tasse e inasprire le normative al fine di continuare la loro influenza politica. Inoltre, molti governi europei potrebbero eventualmente considerare di non effettuare i pagamenti richiesti alla BCE. In questa situazione, gli investitori potrebbero subire enormi perdite.

Anche il mercato immobiliare in Europa risente dell’impatto negativo del movimento al ribasso dell’euro. La domanda di immobili in Europa è influenzata dalla caduta dell’euro e da un aumento del valore dell’euro. Gli investitori stanno diventando meno interessati all’acquisto di proprietà in Europa e sta causando un calo dei valori immobiliari.

Tutti questi fattori hanno contribuito all’indebolimento dell’euro. Esiste ancora la possibilità che l’euro aumenterà di valore nei prossimi mesi, ma gli investitori devono essere preparati alla possibilità che l’euro diminuisca di valore rispetto al dollaro USA.

Un altro fattore che contribuisce all’indebolimento dell’euro è la recessione negli Stati Uniti A causa della drastica riduzione della spesa per consumi e dei maggiori licenziamenti, le banche statunitensi hanno meno denaro. per il prestito di denaro alle banche europee. Le banche europee stanno quindi diventando ancora più riluttanti a fornire fondi ai propri clienti europei. e potrebbero essere costretti a ridurre le loro linee di credito al fine di bilanciare i loro libri. rimanere a galla. rimanere nella zona euro. In tal caso, il valore dell’euro diminuirà inevitabilmente.

Comments are closed.